Rice University logo
 
Top blue bar image
Scientists in International Context
 

Home

Iniziativa di ricerca “Scientists in International Context”

“Scientists in International Context” è un programma di ricerca multidimensionale che analizza le influenze sociali sulla scienza, includendoi etica, religione, genere e famiglia. L’iniziativa è organizzata sotto forma di tre progetti di ricerca correlati – Religion among Scientists in International Context (RASIC – la Religione tra gli scienziati nel contesto internazionale), Ethics among Scientists in International Context (EASIC – l’Etica tra gli scienziati nel contesto internazionale) e Gender among Scientists in International Context (G-SIC – il Genere tra gli scienziati nel contesto internazionale); è gestita congiuntamente tramite risorse e infrastrutture condivise presso la Rice University, un’eminente università di ricerca situata a Houston, in Texas (USA), con il supporto di ricercatori e consulenti da tutto il mondo. RASIC studia come gli scienziati considerano religione e spiritualità, e come ne sono influenzati. EASIC analizza come i fisici affrontano le questioni etiche, concentrandosi in particolare sull’integrità e sulla commercializzazione della ricerca. G-SIC esplora le relazioni di genere e le percezioni che hanno gli scienziati riguardo al genere. “Scientists in International Context” è il primo studio sovranazionale su queste tematiche; la ricerca è condotta in numerosi contesti nazionali e regionali, inclusi Cina, Francia, Hong Kong, India, Italia, Taiwan, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti. Al fine di presentare una visione delle prospettive degli scienziati che sia comprensiva di diversi contesti e di tutte le varie sfumature, utilizziamo metodologie rigorose dal punto di vista qualitativo e quantitativo, tra cui un sondaggio tra circa 20.000 scienziati a diversi livelli di carriera –dai dottorandi a professori ordinari e a scienziati già affermati. La nostra attenzione è concentrata sui biologi ed i fisici –due discipline scientifiche fondamentali, che affrontano diverse questioni religiose ed etiche. Il carattere sovranazionale dello studio e la partecipazione di scienziati ricercatori a diversi stadi della propria carriera, che lavorano presso istituzioni che dedicano più o meno risorse alla ricerca, permettono di fare confronti tra individui, istituzioni e regioni mai esaminati in precedenza. Tali confronti, a loro volta, agevolano una migliore comprensione e maggiore consapevolezza nei tentativi di pratiche in ambito pubblico relativamente al ruolo della scienza nella società. Lo studio è condotto da un gruppo di ricerca interdisciplinare diretto dalla sociologa Elaine Howard Ecklund (Ricercatore Principale), dalla biologa Kirstin Matthews (Co-Ricercatore Principale), e dallo scienziato politico Steven Lewis (Co-Ricercatore Principale). Un gruppo internazionale di consulenti del progetto, formato da scienziati naturalisti e da specialisti in scienze sociali, offre una differenziazione metodologica e una considerevole esperienza.